Alcuni vogliono essere delle stelle, altri sono musicisti. Le stelle vanno e vengono, I musicisti fanno musica finché campano”. Eddie Van Halen.

Eddie Van Halen è certamente uno dei chitarristi più influenti al mondo. Il brano “Eruption”, inizialmente creato come assolo da eseguire durante i concerti, poi inserito come traccia all’interno del primo album dei Van Halen, segna un punto di svolta nel mondo della chitarra e della musica in generale.

Van Halen con quell’assolo mostra al mondo il modo unico ed estremo con cui lui aveva deciso di sfruttare la tecnica del tapping. E poi quel suono… qualcosa di incredibile per quei tempi. Sembrava venuto da un altro pianeta.

Audio

Hai iTunes o dei dispositivi Apple? Clicca qui per ascoltare il podcast audio in tutta comodità.

Oppure puoi utilizzare questo player per ascoltare l’audio direttamente da questa pagina:

Ascolta “VAN HALEN” su Spreaker.

Risorse:

Corso di solistica base: Improvvisazione Facile.

Corso di chitarra gratuito per partire da zero? Clicca qui.

Tutti i corsi di Chitarra Facile: Clicca qui.

Caratteristiche di Eddie Van Halen

A proposito del suo suono che sembrava provenire da un altro pianeta… Ecco perchè in ritorno al futuro, quando Marty Mc Fly costringe il padre ad ascoltare suoni e rumori spaziali, lo fa tramite una cassetta dei Van Halen (il gruppo formato da Eddie ed il fratello).

Biografia di Eddie Van Halen

Eddie Van Halen nasce in Olanda, ma a soli 7 anni la sua famiglia si trasferisce in America portandosi dietro 50 dollari ed un pianoforte. Si appassiona alla chitarra a 12 anni studiando i brani di Beatles e Led Zeppelin.

A 20 anni crea il gruppo Van Halen insieme a suo fratello batterista.

Una cosa che a me personalmente piace molto dei Van Halen è che quando suonano si divertono, ridono e fanno un grande spettacolo, cosa che fa sembrare quello che fanno, molto più facile di quello che realmente è.

Curiosità su Eddie Van Halen

E’ ormai noto che Van Halen registrò l’assolo di Beat it di Michael Jackson. Ne ho parlato anche in questo video in cui parlo di 5 collaborazioni molto particolari tra chitarristi e altri artisti.

Ma non tutti sanno com’è nata e come si è sviluppata la collaborazione.

Quincy Jones ha provato a chiamare il chitarrista diverse volte, ma lui pensando che fosse uno scherzo gli ha buttato giù il telefono un paio di volte dopo averlo addirittura anche offeso!

Quando ha capito chi fosse e quando si è quasi convinto potesse essere veramente lui, Van Halen ha pensato ai dischi di Michael Jackson con i Jackson 5, quando il Re del Pop era ancora bambino e si è chiesto come potesse starci bene un suo assolo su brani così diversi dal suo stile.

L’assolo che si sente nel disco è il primissimo di una serie di prove che Eddie aveva fatto in sala di registrazione, una prima prova improvvisata che serviva solo per prendere confidenza con il brano.

Inoltre lui fece anche cambiare delle parti del brano all’ingegnere del suono mentre Michael non era presente. Quando Jackson tornò, Eddie gli disse timidamente che aveva cambiato delle parti. Si aspettava di essere cacciato dalla sala di registrazione,  invece Michael lo ringraziò per non aver solo pensato di fare un assolo, ma per aver dato un serio contributo alla realizzazione del brano.

Johnny Carson, durante il suo Tonight Show, chiese a Eddie Van Halen cosa si prova ad essere il miglior chitarrista sulla faccia della terra e lui rispose “Chiedilo a Steve Lukather!

Eddie dichiarò che all’età di 14 anni aveva imparato tutti gli assoli di Eric Clapton che all’epoca suonava nei Cream.

Ed infine come non parlare della sua Frankenstrat: una chitarra che si è costruito da solo comprando corpo e manico dalla Boogie Bodies. Infine ha aggiunto i pickup della sua Gibson Les Paul per ottenere un suono più grosso.

Il look che il chitarrista diede alla chitarra, inizialmente solo bianca e nera e poi aggiungendo anche strisce rosse, diventò un marchio di fabbrica per il gruppo.

Bene, ma adesso andiamo a vedere 3 delle innumerevoli lezioni di chitarra che possiamo trarre dallo stile di Eddie Van Halen…

Lezione di Chitarra #1 – Il Tapping

La tecnica che ha reso celebre il chitarrista è sicuramente quella del tapping. Una tecnica che vediamo bene nel corso “Improvvisazione Facile” e che prevede di utilizzare la tecnica dell’hammer-on e pull-off con entrambe le mani.

Il tapping ti permette di suonare intervalli di note prima impossibili a quella velocità. Ma non è stato lui ad inventare questa tecnica, lui l’ha portata ad un livello e con uno stile mai visti prima.

Lezione di Chitarra #2 – Gli Armonici

Van Halen riesce a giocare con gli armonici in modo unico e spettacolare. Prima di tutto li usa spesso, ma poi li crea in diversi modi con effetti molto diversi tra di loro.

Utilizza molti armonici artificiali creati con il pollice.

Utilizza molto spesso gli armonici con il tap seguiti da un bending.

Ed infine anche l’armonico artificiale seguito da bending e dall’utilizzo della leva.

Vedremo sicuramente tutte queste tecniche in un video apposito con chitarra in mano.

Lezione di Chitarra #3 – Bending-Tap

Lo chiamo così perchè semplicemente è un bending seguito da un tap o “hammer-on con la mano destra“.

Oltre ai vari pattern di tapping che si sentono ormai spesso in giro, soprattutto quelli a tre note, Eddie Van Halen usa spesso fare bending ed in seguito il tapping e di nuovo il bending di ritorno, creando un sound che fino agli anni ’70 era ancora sconosciuto.

Conclusione

In conclusione Eddie è stato un grande innovatore. Ancora oggi è fonte di ispirazione per molti chitarristi.

Il suo arrivo nelle scene musicali segna una vera e propria svolta epocale. Ma oltre a questo, Eddie è anche un personaggio divertente.

Vorrei quindi lasciarvi con una sua dichiarazione dopo che in un’intervista si parlava di lui come un Dio della chitarra:

Se io sono un ‘dio’ – come dite voi – della chitarra, mio figlio sarebbe Gesù, giusto? Ciò significa che nel prossimo tour cammineremo sulle acque.


Ti è piaciuto l'articolo? Clicca qui per ricevere i prossimi aggiornamenti su lezioni, tutorial e articoli direttamente sul tuo smartphone (con il nostro canale Telegram di Chitarra Facile).