Randy Rhoads, un piccolo grande chitarrista. Un suono inconfondibile ricco di frequenze medie. Un grande artista che se n’è andato troppo presto. Vediamo qui 3 lezioni di chitarra prese da 3 dei tanti punti di forza della tecnica e stile di Randy Rhoads.

Randall William Rhoads è famoso per essere stato il chitarrista dei Quiet Riot e di Ozzy Osbourne. Con Ozzy in particolare ha rivoluzionato completamente il mondo dell’heavy metal.

Audio

Hai iTunes o dei dispositivi Apple? Clicca qui per ascoltare il podcast audio in tutta comodità.

Oppure puoi utilizzare questo player per ascoltare l’audio direttamente da questa pagina:

Ascolta “RANDY RHOADS (Ozzy Osbourne e Quiet Riot)” su Spreaker.

Risorse:

Lezioni di chitarra gratis per partire da zero.

La Mente del Chitarrista: libro bestseller su Amazon nella categoria “musica”.

Corsi di Chitarra Avanzati creati con il metodo Chitarra Facile™.

Guitar Sniper: diventa un cecchino! Scopri come imparare più velocemente e con il minor sforzo.

Randy Rhoads è nato a Santa Monica, in California (USA) nel 1956 ed è morto nel 1982 a causa di uno stupido incidente aereo a soli 25 anni.

Al fianco di Ozzy Osbourne ha letteralmente rivoluzionato il mondo dell’heavy metal mondiale, ispirando praticamente tutti i più grandi chitarristi in questo genere musicale che sono arrivati dopo di lui. E tra poco scopriremo anche il perchè. Chissà quanto ci avrebbe potuto ancora dare, a livello musicale, se non se ne fosse andato così presto.

Una qualità tecnica incredibile per l’epoca. Considerato un virtuoso. Inoltre, a quanto dice chi ha lavorato con lui, aveva anche un bellissimo carattere. Una persona straordinaria.

La grande qualità tecnica probabilmente deriva in gran parte dall’ambiente in cui è nato, ovvero in California, a Santa Monica con un padre già musicista. Ecco perchè cominciò a studiare seriamente chitarra e pianoforte insieme da giovanissimo.

Uno dei suoi maestri, Scott Shelly, dopo pochi mesi dovette parlare con la madre di Randy per spiegare che non aveva più niente da insegnare al ragazzo. In pratica Randy Rhoads già da ragazzino poteva insegnare lui stesso ai suoi maestri.

Per quanto riguarda la carriera ad alti livelli, Randy Rhoads suonò principalmente con Ozzy Osbourne ed i Quiet Riot. Ozzy, dovendo scegliere un chitarrista per il proprio progetto solista scartò George Lynch per prendere Randy Rhoads. George Lynch poi finì per suonare con i Dokken.

Sembra addirittura che a Randy Rhoads neanche piacessero i Black Sabbath, anzi li prendesse in giro, ma scelse di approfittare della collaborazione con Ozzy per far fare il salto di qualità alla sua carriera da musicista, su consiglio anche della madre. Poi in realtà, insieme ad Ozzy hanno creato uno dei metal più belli di sempre.

Ma vediamo cosa possiamo prendere da lui come ispirazione:

Lezione di Chitarra #1 – Mescolanza tra generi

Randy Rhoads fu probabilmente il primo a mescolare le melodie e le sonorità della musica classica con quelle del metal. Ora sembra un abbinamento scontato, ma all’epoca non lo era affatto. Era qualcosa di innovativo.

E bisogna tenere presente che tutto questo succedeva prima di Yngwie J. Malmsteen, anche se viene citato più spesso in merito in quanto è riuscito a portare questo abbinamento di generi all’estremo, diventando così il punto di riferimento perfetto quando si parla di classica e metal uniti da un chitarrista. Eppure Malmsteen è stato molto influenzato da Randy Rhoads sotto questo aspetto.

Sulla mescolanza tra generi vediamo uno spunto interessante: non fermarti a studiare solo il tuo genere preferito con la chitarra, prova ad allargare i tuoi orizzonti perchè in altri generi potresti trovare dei dettagli e delle chicche interessanti che potrai applicare nel tuo stile rendendolo unico e altamente riconoscibile!

Lezione di Chitarra #2 – Il Legato

Pur essendo un bravissimo shredder per l’epoca, Randy Rhoads riusciva a sfruttare molto bene la tecnica del legato per creare sonorità e melodie particolari all’interno dei suoi assoli.

Alcuni chitarristi abusano del legato perchè permette loro di suonare sequenze di note più veloci e con più facilità, Randy invece poteva andare comunque veloce con la sua bellissima plettrata alternata. Il giovane chitarrista infatti aveva un modo di dare spessore al suo suono grazie al buon utilizzo del plettro che ha fatto storia, utilizzava la mano destra in modo esemplare, ma sceglieva con testa dove e come utilizzare il legato per creare frasi e pattern che lo hanno poi reso celebre e riconoscibile ad occhi chiusi.

Cerchiamo quindi di non utilizzare certe tecniche solo per sembrare più bravi, ma sfruttiamo le tecniche di chitarra con testa.

Lezione di Chitarra #3 – Note Fuori Scala

Randy Rhoads riusciva ad utilizzare, come pochi altri riescono a fare a quel livello di qualità, delle note che “non si dovrebbero utilizzare” nei suoi assoli. Note fuori scala e cromatismi che vediamo utilizzare più spesso nel Jazz che nel metal o nel rock. Ed ecco che qui torniamo di nuovo alla prima lezione dove parlavamo di mescolanza tra generi che apparentemente non hanno nulla a che fare tra di loro.

Quindi pur essendo un chitarrista che ha studiato molto tutto ciò che riguarda la musica e la teoria, riusciva anche a pensare “fuori dagli schemi”, o come dicono gli americani “outside the box”, creando comunque un risultato che non dà per nulla fastidio.

Conclusione

Concludo dicendo che è un vero peccato aver perso un artista di questo calibro, soprattutto perchè lo abbiamo perso per una “bravata” e per l’”incoscienza” di quel pilota che per fare il simpaticone ha osato troppo e si è schiantato con l’aereo dove all’interno c’era anche Randy Rhoads.

Tra l’altro al pilota hanno trovato tracce di cocaina, e pensare che Randy Rhoads neanche beveva! Spero che questo faccia riflettere un po’ tutti, perchè magari non abbiamo tutti degli aerei per le mani, ma una macchina al giorno d’oggi può facilmente diventare fatale se usata con incoscienza.

Ozzy, che ne ha passate di tutti i colori nella sua vita, ha dichiarato:

Non ho rimpianti, tranne quello di non essere stato lì quel giorno per impedire a Randy di salire su quell’aereo.


Ti è piaciuto l'articolo? Clicca qui per ricevere i prossimi aggiornamenti su lezioni, tutorial e articoli direttamente sul tuo smartphone (con il nostro canale Telegram di Chitarra Facile).