• Nike free run 2 pink
  • Nike free 5.0 kids
  • Oakley sunglasses discount
  • 2014 Aj Shoes jordan 11 low low 11s jordan 2014

    Suonare Chitarra . com

    Lezioni di Chitarra e Tutorial per Imparare e Migliorare


    Corso Chitarra: cos’è e come si regola l’Action della Chitarra?

    Share Button

    Corso Chitarra: oggi approfondiamo l’argomento dell’action della chitarra perchè è un argomento spesso sconosciuto, ma che fa un enorme differenza.

    La conoscienza dell’action della chitarra è sicuramente fondamentale per un chitarrista che sta frequentando un corso di chitarra o che sta imparando. Si, perchè spesso chi comincia a suonare la chitarra, magari da autodidatta, non viene a conoscenza di cosa sia questo Action. Molto probabilmente lo verrà a sapere parlandone con amici chitarristi, con il commesso del negozio musicale, con chi gli vende le chitarre…

    In ogni caso, conoscere prima cosa sia l’action della chitarra è sicuramente qualcosa di importante e fino ad ora non ho visto neanche un corso di chitarra che lo spiegasse.

    (Se vuoi imparare a suonare la chitarra scarica il corso di chitarra gratuito)

    Cos’è l’Action della Chitarra

    La parola Action, inteso come action della chitarra, non ha un corrispettivo in italiano come quasi tutti i termini che vengono usati in inglese nell’ambito della chitarra. Per action si intende la suonabilità o maneggevolezza della chitarra. Infatti, quando parliamo dell’action della chitarra parliamo di una caratteristica che è fondamentale nella chitarra per suonare con più facilità.

    Questa caratteristica è la distanza tra le corde e il manico della chitarra. Infatti, se l’action della chitarra sarà alto, ovvero, se la distanza tra le corde della chitarra e il manico sarà tanta, o eccessiva, farai più fatica a schiacciare le corde e ci metterai più tempo. Questo determinerà 2 cose: fai più fatica stancando la mano notevolmente e non riesci ad andare molto veloce con gli assoli (in quanto ci metti molto tempo a schiacciare la corda.

    Al contrario, se l’action della chitarra sarà eccessivamente basso, questo può comportare un problema comune su chi esagera nell’abbassare l’action: le corde vibrando sfiorano i tasti della chitarra e “friggono“, ovvero, provocano un rumore metallico che non ti permette di suonare la chitarra come potresti.

    In pratica, per avere una chitarra suonabile e maneggevole al massimo bisogna abbassare l’action al minimo prima che le corde inizino a friggere. In realtà un buon compromesso riguardo all’action della chitarra si ha tenendo conto dei limiti dello strumento e le esigenze dell’esecutore.

    Come si fa per regolare l’action della chitarra?

    Solitamente tutte le chitarre nuove hanno un action eccessivamente alto. Questo perchè i liutai mettono  preventivo il fatto che tu che compri la chitarra regoli in base alle tue esigenze quest’ultimo.

    Come si fa per abbassare o alzare l’action della chitarra? Prima di tutto io consiglio sempre di non fare questi lavori in casa propria. Se vuoi fare questo lavoro a casa solo con i tuoi strumenti e le tue mani ti consiglio di informarti molto bene su il come deve essere eseguita questa operazione. Quindi rivolgiti sempre ad un liutaio per questi lavori perchè le chitarre sono degli strumenti molto delicati.

    Il liutaio, tanto perchè tu lo sappia, avrà due possibilità: se deve abbassarlo può estrarre il capotasto e scavare il fondo, abbassando così il capotasto, oppure può scavare ogni signola scanalatura delle corde per fare un lavoro più preciso. Per alzare l’action è possibile inserire degli elementi sotto il capotasto (dopo averlo estratto) per alzarlo.

    Dopo aver agito sul capotasto ovviamente bisogna agire sul ponte della chitarra, quindi all’altro estremo, regolando anche da li l’altezza.

    Share Button
    Vota questo articolo!
    Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi essere avvisato/a dei prossimi articoli, iscriviti alla newsletter di SuonareChitarra.com inserendo la tua email qui sotto:

    5 Comments

    1. Questo non è sempre necessario, sui ponti simil-Stratocaster si può regolare semplicemente con le viti/dadi al ponte, modificandolo corda per corda…

    2. anche con il ponte tune-o-matic si può regolare con le viti del ponte

    3. non ho capito cos e’ sto action.. :\

    4. si parla di chitarre acustiche……e l’action e l’ “Azione” che compiono le dita come forza nel premere le corde

    5. Attenzione. Prima di regolare la action è mandatorio verificare che il manico sia perfettamente diritto e che il ponte si correttamente inclinato.

      Ogni ponte, compresi i vari modelli floyd rose, hanno una loro propria regolazione ottimale e componenti dedicati che possono sfuggire alla vista (vedi il lo-pro edge delle Ibanez JEM e le sue lame e stud-lock).

      Detto ciò, facendo da voi arriverete sempre a un punto limite.

      Ad esempio, se volete abbassare la action, il punto limite è quando una certa corda “frigge” troppo ad un certo capotasto, tipicamente a metà manico.
      Nel caso della mia JEM-7VWH, se vado sotto i 3mm al MI cantino (la action si misura al 12o capotasto), la corda del sol comincia a friggere al 7o, con conseguenti impatti sul sustain prima, e sulla timbrica se si insiste.

      Arrivati a questo punto, per “disegnare” le corde sul manico, è comunque indispensabile rivolgersi a un liutaio.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published.

    *

    You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

    air max pas cher
    hogan doudoune moncler giuseppe zanotti louboutin louboutin air max