Share Button

Trucchi Effetti per Chitarra Elettrica - Luca Colombo

La scuola di Musica CPM ha pubblicato questo interessante video di un Masterclass di Luca Colombo dove gli viene chiesto come ottiene il suo suono di chitarra.

Luca Colombo è un grande professionista che ha lavorato per grandi nomi della musica italiana come Eros Ramazzotti, Nek, Max Pezzali, Mango, Anna Oxa, Antonella Ruggiero, Umberto Tozzi, Gatto Panceri, Franz Di Cioccio, Loredana Bertè. Lavora soprattutto in ambito televisivo, infatti è la prima chitarra dell’orchestra di Sanremo dal 2007.

La sua risposta a questo masterclass è stata veramente interessante ed è per questo che ti propongo la visione e poi sotto vedremo alcune considerazioni.

Effetti e Suoni per Chitarra: i Consigli e le Considerazioni di Luca Colombo

Commetti anche tu i 3 errori più comuni con gli effetti? Clicca qui per scoprire quali sono.

Mi piace molto e mi fa piacere la parte in cui Luca spiega che siamo in un bel periodo per la chitarra in quanto basta poco e spesso ci si accontenta di poco per creare il proprio suono. Lui ad esempio in questa occasione ha solo chitarra, 2 overdrive, un delay ed un riverbero che finiscono in una testata e cassa.

Suonare a Chitarra Spenta

Bello anche il consiglio di suonare ed esercitarsi con la chitarra spenta per conoscere il proprio tocco. Soprattutto per capire bene qual’è il proprio suono, quello proveniente dallo stile e dalle dita. Poi, dopo aver capito il proprio suono, dopo aver creato già un bel suono a chitarra spenta si deve cercare di non sporcarlo troppo con gli effetti.

Amplificazione ed Utilizzo dell’Overdrive

Ad un certo punto sentirai che dice di essere un endorser VOX, ovvero è sponsorizzato dalla VOX e quindi utilizza questo tipo di amplificazione, ma comunque quello che dice riguardo all’amplificazione è comunque interessante.

In particolare parla di un suono pulito che in realtà per lui ha già una componente “crunchosa” come dice Luca, ovvero, leggermente distorta. Poi i veri overdrive servono per creare degli step in più, aumentando il gain e la saturazione dell’overdrive. Il primo step è un overdrive molto leggero che viene maggiormente a sentirsi quando si suonano i bicordi. Il secondo step di overdrive è più aggressivo però comunque se si da una pennata con maggior enfasi si riesce ad avere un overdrive più spinto.

Delay: Analogico o Digitale?

Importante anche la precisazione che viene fatta sui delay, in particolare sulla differenza tra analogico e digitale. Siamo sempre abituati a preferire l’analogico come qualità ed il digitale come praticità ed anche per gli effetti per la chitarra elettrica la situazione è la stessa. Luca Colombo infatti dice di preferire il delay digitale in quanto può fare dei settaggi e può creare delle cose particolari che con un analogico non si possono fare, anche se l’analogico ha un suono più caldo.

Conclusioni

In questo interessantissimo masterclass Luca Colombo ci ha dato delle ottime dritte su cui riflettere per creare e modificare il nostro suono della chitarra. Per altri trucchi sugli effetti clicca qui.

Share Button