Suonare Chitarra . com

Il Blog del Corso di Chitarra più Facile. Per chi vuole Divertirsi

L’Altra Faccia del Chitarrista più Veloce del Mondo, Vahid Iranshahi

Share Button

vahid iranshahi chitarrista piu veloce del mondoIn realtà è lui che si è autoproclamato tale, anche se nessuno ha avuto il coraggio di smentirlo. Vahid Iranshahi è un chitarrista iraniano, il chitarrista più veloce del mondo, così si definisce, dopo essersi filmato mentre esegue il volo del calabrone partendo da una velocità di 220 bmp ed arrivando all’extraterrestre velocità di 350 bpm.

Il video è diventato quasi subito virale, da li sono come al solito partiti tutti i commenti negativi di persone e chitarristi che non riescono ad ammettere che la sua performance è qualcosa di straordinario, ma a questo ormai siamo abituati…

Ecco il video:

I commenti inutili più comuni?

Questo non è un chitarrista…

Ma lo sa fare un accordo di DO?

Fare musica è un altro discorso…

Soliti noiosi commenti di quando vengono pubblicate queste tipologie di performance.

Mettiamo che anche non sappia fare un accordo di DO o che non sappia comporre musica… in ogni caso lui, a differenza di tutte le persone che hanno commentato negativamente questo video, riesce a fare una cosa che nessun altro al mondo è riuscito ancora a fare.

Chitarrista o no… questa è la realtà.

In ogni caso non credo proprio che Vahid Iranshahi abbia realizzato questo video per affermare “Sentite che melodia, che suono e che arrangiamento ho fatto al brano..

Detto questo, mi sono comunque informato perchè volevo saperne di più su questo chitarrista, anche se poco ho trovato. Comunque sono riuscito a trovare una canzone suonata da lui, così potete valutarlo non solo come recordman, ma anche come chitarrista.

Ecco il video dove Vahid Iranshahi, il chitarrista più veloce del mondo, suona una canzone:

Questo potrebbe essere il video che risponde ai dubbi di tutti i chitarristi invidiosi che lo hanno sminuito. Almeno così se devono sminuirlo come chitarrista hanno il materiale giusto da analizzare e su cui fare i commenti negativi.

Almeno sono contento che quando arriveranno quel genere di commenti su questo blog, saranno commenti di persone che lo hanno comunque sentito suonare anche normalmente. In questo caso tutte le opinioni vanno bene.

Share Button

22 Comments

  1. Ottimo articolo David come sempre, e pienamente d’accordo, le persone ormai non sanno più apprezzare le qualità di una persona per emularla, ma solo criticarla per risaltare se stessi. Sapresti spiegarmi una cosa? come mai nel secondo video indossa del nastro intorno alle dite della mano sinistra? grazie

  2. David Carelse

    November 11, 2013 at 4:24 pm

    Ciao Gennaro, grazie per i complimenti. Per quanto riguarda il nastro sulle dita non lo so proprio, ma posso immaginare 2 cose: la prima è che l’abbia messo per scena, la seconda è per la presenza di vesciche, ma quest’ultima ipotesi la vedo molto lontana.

  3. Edoardo Musumeci

    November 11, 2013 at 6:38 pm

    Occhio…;-)…Tutto il resto sono solo chiacchiere, le prime, contro di lui, e le seconde (in difesa)…Suonare è molto più interessate che inculcare informazioni monotematiche!

    http://www.youtube.com/watch?v=QamAa9KeP9A

    Buona continuazione!!

  4. David Carelse

    November 11, 2013 at 8:51 pm

    Ciao Edoardo, ti ringrazio per avermi fatto vedere questo video. Purtroppo devo dirti che la tesi di quel tipo che evidentemente cerca notorietà non regge in quanto:

    1. quando si tratta di un guinness dei primati ci sono dei giudici e notai che devono attestare dal vivo.

    2. Utilizzando quel metodo i movimenti e le espressioni del chitarrista dovrebbero essere velocizzate.

    3. Anche se questo iraniano non è un guinness certificato, si vede quando suona la canzone normalmente che la velocità di certo non gli manca.

    Fai attenzione Edoardo a chi mette online info sbagliate solo per avere notorietà.

  5. Diciamo che fare polemica su Vahid Iranshahi è abbastanza stucchevole.

    – Questo non è un chitarrista: Ah no? Cos’ha in mano, un martello pneumatico? perchè mi pare che quello sia un manico di chitarra … e che le dita si muovano anche con una discreta perizia tecnica.
    – Ma lo sa fare un accordo di DO?: certo che lo sa fare! Anzi, secondo me, mi sbilancio, sa fare anche un La minore e forse tutto il giro di Do.
    – Fare musica è un altro discorso…: fare musica è sempre un altro discorso. Non è detto che un chitarrista tecnico sia per forza un gran musicista, ma qui stiamo valutando le sue capacità di strumentista, non di musicista.

    Ha ragione David, si tratta di un chitarrista sicuramente molto tecnico: non solo è veloce, tremendamente veloce, ma ha anche un’impostazione della mano sx praticamente perfetta per estensione delle dita e per posizione rispetto al manico, che gli permette di non impastare i suoni anche a velocità altissime. Inoltre suona una chitarra classica e (non sembra) aiutato da nessun effetto nel pulire il suono.

  6. Mi sa comunque che è georgiano, non iraniano. Ed è l’unico appunto che posso fare su questo articolo e su questo fantastico esecutore. Tutto il resto è aria fritta.

  7. Un mostro di bravura, e se anche è un talento nato, tanto di cappello all’impegno che ha sicuramente profuso nello studio. Impressionante!
    Riguardo ai commenti invidiosi…beh che ci possiamo fare, sono sicuramente provenienti dalla maggior parte di coloro che ancora non riescono a fare per bene l’accordo do!

  8. http://www.youtube.com/watch?v=-DMyM7ARJUI
    E come questo ce ne sono a centinaia: il problema non mi sembra sussistere perché per un limite di natura tecnica, come la velocità di esecuzione, è sempre possibile migliorare i risultati con l’esercizio. Però sinceramente sono seccato per diversi motivi: il “volo del calabrone” è un brano di musica classica, è stato composto per un’orchestra, per essere musica piacevole piuttosto che il brano per il guinnes world record di velocità per chitarra (apro una parentesi con una personalissima obiezione: ma ha davvero senso che la velocità si misuri su un brano di sole semicrome in alternate picking? la velocità è controllo, non tipo “ho la mano destra che ormai è avviata e va da sè”… questo sempre col dubbio che abbia senso misurare la velocità).
    La tecnica serve, ed è vero che la tecnica è “tutto” (nel senso che ogni nota suonata in un certo senso dipende da una scelta tecnica…), ma la musica non è tecnica, la musica credo sia il momento in cui il risultato è talmente ben riuscito, che si ascolta per il piacere di ascoltare, senza riuscire a distinguere assolutamente quanta tecnica ci sia dietro; personalmente non mi sembra che il brano di Vahid Iranshahi sia eccezionale: è carino, ma abbastanza ripetitivo e ricco di cliché, che sappia fare ben più di un do pare evidente, ma non è – benché più difficile – meglio smetterla di guardare a bocca aperta tutti i grandi corridori, e cominciare piuttosto a guardare e a consigliarci, indicarci e parlare di tutti quei musicisti che non avranno forse queste punte di velocità estreme (tra l’altro parliamone: mettereste mai in una slow ballad un solo a queste velocità?), ma che invece hanno buon gusto, originalità, senso musicale, interplay, efficacia?

  9. uno che sa fare una cosa del genere con quella sicurezza e perizia tecnico-strumentale non puo’ non saper suonare e quindi per quanto mi riguarda e’ sicuramente qualche cosa di assolutamente straordinario. Certo quello non e’ fare musica ma mi pare che il secondo video sia la risposta per quelli che hanno dei dubbi.
    Bravo Vahid

  10. tecnicA e sentimento…grande chitarrista alla faccia di chi parla solo x invidia. spettacolare!!!!!

  11. ragazzi,l’invidia è una brutta cosa, si fanno commenti che non hanno nessuna logica,se questo ragazzo come dicono alcuni non è un chitarrista ebbene vorrei esserlo anch’io,
    ciao

  12. Eccezionale bravissimo ,,vorrei suonare il minimo di quello che sa fare ,ossia solo ascoltarlo………. grazie David………….Sono un ex chitarrista dei famosi ” I RIBELLI “dI Adriano Celentano, e con il bravo mantovano alla batteria ” Gianni Dall’aglio. Fine anni 50, fino al 1964 .

    Gino Santercole

  13. Mi sto ancora reggendo la mandibola! Assolutamente eccezionale! Sembra venire da un’altro sistema planetario!
    Non so come si possa pensare di disprezzarlo se non per capziosità e, per dirla proprio tutta e in termini terra-terra, per profonda, carnale, viscerale, velenosa INVIDIA!!!!!

    Ciao David e ciao a tutti! Paola

  14. per rispondere al motivo del nastro sulle dita penso che sia perche’ e talmente veloce
    che se non le segna le perde di vista
    scherzi a parte e una meraviglia vederlo suonare piaccia o no nessuno puo’ dire che
    non sia un grande chitarrista

  15. Ogni opinione positiva e/o negativa lascia, secondo me, il tempo che trova. Da questo bravissimo chitarrista occorre cercare di imparare la tecnica che gli permette di esprimere questa straordinaria capacità…ossia il modo di plettrare, pulito e veloce! E’ lì, sempre secondo me, il suo segreto!

  16. …semplicemente non riuscirò mai a suonare così, comunque è un piacere vederlo e ascoltarlo

  17. Quanto spende di plettri al giorno?? mai vista una cosa simile!

  18. E’ veramente bravo. Solo chi è veloce quasi come lui riesce ad apprezzarlo.

  19. Come si kiama la canzone del primo video???

  20. Ciao Davide, Ciao tutti!

    Ahime’, mi imbatto solo ora e per puro caso in questo sito!:-) Ma provo comunque anch’io ad aggiungere due : sono iraniana ed avrei l’onore di essere un’amica nonche’ una fan di Vahid; e in primis, volevo sottolineare che non e’ stato lui ad autoproclamarsi il piu’ veloce chitarrista , ma bensi’ i siti stranieri (e dopodiche i fan), non appena dopo l’uscita del suo primo video…! In piu’, lui stesso mi ha espresso personalmente che sognava di poter partecipare al ‘Guiness’, ma che per ora non avrebbe saputo come (vista la situazione che c’e’ da noi).

    Per quanto riguarda il secondo video, non e’ che come dice Davide: ‘suona una canzone’ e basta:-) ma il pezzo e’ composto e arrangiato interamente da lui e s’intitola ‘Shabhaye Tabestan’ il che significa ‘ Le notti d’estate’.

    Non solo. Nel 21-esimo ‘Music Festival Fajr’ ( il piu’ importante festival di musica in iran , tenutosi al febbraio di 2014 aTeheran -in occasione dell’anniversario della rivoluzione islamica- finalmente ha avuto l’occasione di suonare il ‘Bumble bee’ con la stessa velocita’ del video. In attesa di qualche video del suo performance, vi mando un link che invece riguarda un’altra canzone da lui composto (e arrangiato peraltro all’ultimo!), eseguito sempre al suddetto festival in categoria fuori concorso Il pezzo s’intitola ‘Aghoosh’ il che significa ‘Abbraccio’ (In inglese Hug). Per me e’ bellissima anche questa:-)

    http://www.youtube.com/watch?v=qrI809v5vDg&feature=share

    Darei poi per scontato che immaginiate da sol che lui abbia studiato anche la musica pop e che suoni perfettamente il repertorio di canzoni iraniani: infatti nelle feste, da lui viene richiesto spesso di suonare quelle e non certo ‘Bumblebee’ :-)
    Ah, il nastro al sul mano sinistro, sì ha ragion puramente sceniche:-)

    Detto questo, approfitto di questo spazio di chiedere a tutti voi appassionati e chitarristi, un favore: c’e’ un modo per poter invitare Vahid in italia, magari per un festival? A chi mi dovrei rivolgere nel merito?? Non solo, lui ha il desiderio di poter continuare lo studio della chitarra, all’estero : quale paese gli consigliereste? La Spagna?? Non solo! Ci sarebbe la possibilita’ che lui possa essere supportato (da qualche parte nel mondo…..in italia dubito) o tutto dovra’ essere a spese sue?? Vi sarei grata infinitamente se mi possiate darne due dritte!
    Un saluto a tutti e buona chitarra:-)

  21. errata corrige: nella seconda riga intendevo dire :’aggiungere due note’….sorry!

  22. Ciao Davide, Ciao Tutti,
    Eccovi il video nuovo di Vahid dove suona il ‘Bumblebee’ dal vivo ( al festival di musica a Teheran, Feb/2014):

    https://www.youtube.com/watch?v=0Zl7jhQv8zY#t=53

    Buona Chitarra!:-)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*

(C) Copyright - DMC srls - Via Ampere 16 - Padova 35136 (PD) - david@suonarechitarra.com - PRIVACY